Soundings

Notizie, recensioni e altro dell’artista

Scorri verso il basso

Chitarre personalizzate per Finneas e Billie Eilish; Linda Perry parla della sua Taylor Grand Pacific Custom; Rassegna di sondaggi; Taylor Acoustic Sessions; Video dell'artista; Dal Factory Podcast.

Storie di Taylor: Linda Perry

L’anno scorso in Wood & Steel (Soundings, Vol. 94) abbiamo scritto della pionieristica cantautrice, produttrice multi-platino e attivista Linda Perry, il cui prestigioso curriculum musicale include il successo nella Band 4 Non Blondes, seguito da cantautorato, produzioni e collaborazioni con alcune delle stelle più brillanti della musica pop tra cui Christina Aguilera, Pink, Alicia Keys, Britney Spears, Gwen Stefani e Adele. Il tocco musicale di Linda Perry, degno di Re Mida, ha prodotto negli anni una notevole serie di gemme pop; ne possiamo ascoltare alcuni estratti essenziali nella Playlist di Spotify che abbiamo redatto.

Come abbiamo gia’ accennato nella rubrica Soundings l’anno scorso, Perry aveva scoperto le nostre chitarre Grand Pacific (517e) mentre lavorava con il cantautore/produttore/chitarrista David Saw su un progetto discografico con Dolly Parton. Dopo aver sottoposto ad un approfondito confronto i nostri modelli in mogano Builder’s Edition 517 e in palissandro Builder’s Edition 717, Perry ha preferito la 717e (in versione Suburst), ed è diventata la sua acustica preferita, suonandola dal vivo durante diverse esibizioni con Parton.

Tempo fa, in una conversazione con il direttore delle Artist Relations di Taylor Tim Godwin, Perry ha chiesto se Taylor fosse disponibile a realizzare una versione personalizzata della sua 717e con un sistema di pickup diverso, modellato sulla sua chitarra acustica/elettrica (una Martin D-18e) suonata da Kurt Cobain durante il concerto Unplugged di MTV dei Nirvana. (La chitarra era stata equipaggiata con pickup elettrici e presentava manopole di tono montate frontalmente, come su una chitarra elettrica Solidbody). Tim inoltrò la richiesta ad Andy Powers che accettò di farne una. Le caratteristiche personalizzate includono un pickup al manico progettato da Andy e montato attraverso la buca, insieme al nostro pickup ES2 dietro la selletta. David Judd, del nostro team di sviluppo del prodotto, ha assemblato e avvolto i pickup e ha configurato l’elettronica per consentire ai due diversi pickup di funzionare nello stesso circuito. Ha anche installato le manopole di controllo di tono e volume montate sulla tavola armonica. Come dettaglio finale, le iniziali di Perry sono state intarsiate nel battipenna.

La storia di Linda con Taylor

La versione acustica di “Beautiful”

Al Winter NAMM Show del 2020 lo scorso gennaio, Godwin e Jay Parkin del nostro Marketing Team hanno incontrato Perry che e’ stata cosi disponibile da sedersi e condividere la sua storia con Taylor, mostrare la sua nuova Grand Pacific personalizzata ed eseguire una versione acustica del suo successo “Beautiful”, originariamente registrato da Christina Aguilera.

Oltre alla sua spinta creativa come musicista e produttrice, Perry è anche una appassionata mecenate di artisti attraverso l’etichetta discografica/casa editrice/società di produzione che ha co-fondato: We Are Hear. Perry dedica anche le sue energie ad una serie di cause benefiche, tra cui MusiCares e CORE (Community Organized Relief Effort), fondata da Sean Penn. Negli ultimi mesi è stata attivamente coinvolta con entrambe le organizzazioni per sostenere le cure al COVID-19 per i membri della comunità musicale e nell’area di Los Angeles.

Puoi chiamarlo FINNEAS

Se avete prestato anche la minima attenzione alla musica pop negli ultimi anni, avrete sentito parlare di Billie Eilish. Di recente ha conquistato il mercato e parecchi premi musicali grazie al suo ultimo album, Quando ci addormentiamo, Dove andiamo? Quello che potresti non sapere è che il co-autore e produttore di Eilish era suo fratello, Finneas O’Connell, che si presenta con il nome d’arte di FINNEAS.

Creativo da sempre, nato da genitori musicisti, Finneas recita e scrive canzoni sin da adolescente. La sua band ha suonato al Warped Tour nel 2015 e il suo primo singolo da solista, “New Girl”, è stato pubblicato nel 2016. Lui e Billie hanno registrato musica a casa per anni prima che le sue canzoni fossero pubblicate e incendiassero il mondo della musica. Da allora Finneas ha guadagnato la sua parte di riconoscimenti per le sue composizioni e produzioni. Si esibisce regolarmente insieme a sua sorella occupandosi di chitarra e tastiera.

Taylor si è unita per la prima volta a Finneas l’anno scorso attraverso Aron Forbes: chitarrista, produttore e cantautore che ha collaborato con Billie e Finneas insieme ad artisti pop come Halsey, BANKS, Donna Missal, One Direction e altri. Alla fine dell’anno scorso, Eilish è stata annunciata come ospite speciale all’evento inaugurale degli Apple Music Awards; lei e Finneas sono stati invitati a esibirsi in un set acustico intimo allo Steve Jobs Theater all’inizio di dicembre come parte iportante dei festeggiamenti.

In anticipo sull’evento, il direttore delle relazioni con gli artisti Taylor, Tim Godwin, e il guru della chitarra Terry Myers hanno inviato a Finneas diverse chitarre Grand Pacific per essere testate, comprese le versioni con una gamma di opzioni di pickup diverse per valutare il suo suono acustico amplificato preferito. Finneas si innamorò della 517 Builder’s Edition (Suburst Top) e optò per un sistema Baggs.

Myers ha lavorato con Finneas e il suo tecnico della chitarra, Trevor Jackson, per impostare le chitarre in base alle sue esigenze esecutive, tra cui l’inserimento di corde più leggere (11s) – una configurazione che Myers afferma di vedere sempre di più tra i musicisti. La chitarra e’ stata suonata parecchio sul palco durante le sue performance, che puoi trovare online.

Poco dopo, Finneas ha chiesto se potevamo realizzare una Grand Pacific completamente bianca e personalizzarla per l’utilizzo sul palco nella sua prima uscita da solista, Blood Harmony, che mette in mostra le sue capacita’ di songwriter, insieme al suo stile vocale fluido e agile. La chitarra, essenzialmente una 517e personalizzata, è caratterizzata da un corpo color bianco artico, manico e paletta ricoperti, finitura Silent Satin, Binding in Sapele ed elettronica personalizzata. E’ fatastica sotto le luci del palco, in particolare con la lucentezza attenuata della finitura sul bianco brillante.

Abbiamo anche realizzato una chitarra personalizzata per Billie. Il modello base era una 322e 12 tasti interamente in mogano. Le modifiche personalizzate includono una finitura completamente nera (satinata), Binding nero, un pickup Baggs e grafica personalizzata serigrafata sulla tavola armonica. Billie ha anche una Taylor Academy 12-N con corde in nylon.

Sebbene la pandemia di coronavirus abbia costretto il rinvio del tour di Billie, lei e Finneas hanno sfruttato al massimo i loro periodi di inattività, lavorando insieme su nuovo materiale e trasmettendo in streaming le performance della loro musica dai comodi confini di casa. Puoi trovare altri video sul’Instagram account di Finneas e ascoltare la sua musica su qualsiasi piattaforma di streaming.

Rassegna chitarristica

“Una delle cose belle dell’idea della catenatura V-Class è la sua applicabilita’ ad un’ampia gamma di chitarre… Molte delle diverse caratteristiche che stiamo dando agli strumenti ora sono molto differenti di quanto non sarebbe stato possibile in passato”.

Andy Powers, riflette sulla collezione Builder’s Edition in un’intervista a Guitar.com e Guitar Magazine

Mentre Andy Powers ha descritto le virtù del V-Class, debuttato nel 2018, come una nuova esaltante piattaforma per il design di chitarre acustiche, la nostra collezione Builder’s Edition recentemente ampliata – ora con nove modelli distintivi – mantiene quella promessa audace in modo evidente e tangibile. Con quattro nuovi modelli introdotti nel 2020 che si uniscono alla famiglia: Builder’s Edition 324ce, Builder’s Edition 652ce 12 corde, Builder’s Edition 912ce e Builder’s Edition 816ce – gli esperti hanno colto l’occasione per provare queste ultime chitarre e scoprire le loro personalità musicali uniche. Ecco alcuni punti salienti degni di nota.

“Il futuro di Taylor Guitars è in buone mani”.

A gennaio, il sito Web e periodico stampato Guitar.com e Guitar Magazine pubblicavano diverse funzionalità che includevano recensioni della Builder’s Edition 324ce e Builder’s Edition 816ce (vedi il commento di Michael Watts su quest’ultimo più avanti), oltre a un approfondito pezzo su Andy Powers del capo redattore Chris Vinnicombe (che ha prodotto la citazione sopra). Vinnicombe, che aveva fatto la cronaca del debutto della catenatura V-Class e della Grand Pacific negli ultimi due anni, ha fatto un’altra visita al laboratorio casaingo di Andy a Carlsbad, in California, dove i due hanno discusso del processo di Andy che da vita alle idee per le sue Builder’s Edition. Andy, per quanto possa analizzare a fondo ogni dettaglio del Design di una chitarra, ha rivelato l’essenza alla base del suo approccio creativo.

“Nonostante la sua profonda conoscenza dell’anatomia e della scienza degli strumenti musicali, il divertimento e l’accessibilità sono sempre la priorita’ nella mente di Powers”, scrive Vinnicombe. “Prima di ogni altra cosa” ribadisce “e’ fondamentale vedere se una chitarra è buona o no. È divertente da suonare o meno. Ecco a cosa si riduce il tutto, giusto?

Vinnicombe osserva anche come il talento di Andy, unito alle capacita’ produttive di Taylor, consentano incredibili innovazioni nel Design 

“Parte di ciò che rende unico Powers non è solo la sua capacità di trasformare le idee del suo taccuino in strumenti reali”, afferma Vinnicombe. “È l’adattabilita’ dei suoi progetti, la sua capacità di lavorare con il team di ingegneri di Taylor nell’elaborazione di metodi, e persino di nuovi attrezzi, per la produzione in serie; e il modo in cui le sue idee rappresentino una piattaforma per ulteriori innovazioni.”

Builder’s Edition 324ce

Nella nostra serie di chitarre Builder’s Edition 2020, nessuno ha ricevuto più amore della 324ce Builder’s Edition. La nostra nuova Grand Auditorium, realizzata con Urban Ash (frassino urbano) raccolto responsabilmente recuperandolo dagli alberi che necessitano di essere rimossi dalle aree municipali della California meridionale, mette in mostra un livello di finiture raffinate che rende questa chitarra un sogno da suonare, abbinata ad un nuovo sapore tonale di cui tutti gli esperti ne cantano le lodi.

Per iniziare, Paul Riario di Guitar World ha definito la Builder’s Edition 324ce una “chitarra che trasuda pura eleganza” e ha elogiato la sua combinazione di finiture lussuose con uno stile tradizionale che si rivolge ai musicisti professionisti. Per quanto riguarda il suono dell’Urban Ash, Riario ha espresso parecchie considerazioni:

“Ricorda il buon mogano che irradia frequenze alte roche e bassi tesi, ma la sua forza sonora è quella di fornire diligentemente una gamma media calda e dolce con risonaze chiare e dirette”. “Sia che tu faccia Strumming duro o che suoni dolcemente, la chitarra tende a rimanere all’interno di quel registro di mezzo, e la sua voce eufonica è così dettagliata che a volte mi ritrovo a sporgermi sopra la buca per ascoltare da diverse angolazioni perché non potevo credere che il suono potesse essere così tridimensionale e armoniosamente bilanciato. È davvero un suono di qualità da studio, mi permetto di dire che anche un microfono economico avrebbe difficoltà a imbruttirne il suono”.

Naturalmente, la filosofia della Builder Edition riguarda anche l’ottimizzazione del comfort di suono per offrire ai chitarristi un percorso musicale il più fluido possibile. Esperti come Christian Seaman di American Songwriter hanno risposto positivamente ai tocchi ergonomici della Builder’s Edition 324ce, osservando che la forma del corpo, l’Arm Rest e la smussatura della spalla mancante rendono l’esperienza di suono davvero fluida:

“[È] una chitarra incredibilmente comoda da suonare, piacevole in tutti gli aspetti della sua costruzione”, scrive Seaman. “I suoi contorni del corpo aumentano la facilità di accesso a tutta la chitarra, la sua finitura Silent Satin facilita i movimenti del chitarrista e regala una sensazione liscia ma organica, e ovviamente il classico manico Taylor è adatto a molte mani, sia piccole, sia grandi.”

Builder’s Edition 652ce

Questa nuovissima 12 corde incarna la filosofia lungimirante di Taylor in ogni aspetto del suo design, dalla spalla smussata all’Arm Rest, fino alla configurazione a corde inverse che conferisce alla chitarra un suono pulito e preciso. Gli esperti sono stati generosi di elogi, applaudendo al suo comfort di suono e al suo profilo sonoro unico nell’arena delle 12 corde. Iniziando da Peghead Nation, Teja Gerken ha parlato della configurazione a corde inverse e della facilità di suono:

“Come le altre Grand Concert 12 corde di Taylor che abbiamo provato, la Builder’s Edition 652ce WHB è incredibilmente facile da suonare: le tue dita potrebbero non credere di suonare una 12 corde” afferma Gerken. “Suonata acusticamente, la chitarra aveva un suono brillante e deciso. L’assetto inverso della doppia corda la rende notevolmente diversa da una 12 corde a configurazione standard, la nota fondamentale di ogni coppia è molto più presente della sua ottava… “

Altri esperti si sono concentrati sulla sensazione di fluidita’ di questa 652ce, paragonabile quasi ad una chitarra elettrica, grazie alla forma compatta del corpo, alla configurazione a 12 tasti che sposta il ponte più vicino alla parte bassa del corpo e all’elegante smussatura nella spalla mancante. Art Thompson di Guitar Player ha apprezzato il suo manico invitante, osservando che i musicisti troveranno facile esplorare l’intera gamma della tastiera:

“La suonabilita’ è fantastica, grazie al manico in mogano con un profilo abbastanza sottile che si adatta magnificamente alla mano, e a una tastiera in ebano con bordi arrotondati, tasti perfetti e una Action bassa e senza ronzii”, scrive Thompson. “Odio dire cose come “soddisfazione garantita”, ma la 652ce suona così bene che potrebbe spazzare via qualsiasi idea preconcetta di difficolta’ nel suonare le acustiche a 12 corde. Ovviamente non e’ questo il caso: la chitarra si fa sunare morbidamente e senza sforzi”.

Nathaniel Murphy suona la Builder’s Edition 652ce.

Builder’s Edition 912ce

La bellezza di questa Builder’s Edition è stata un successo sia per gli esperti che per gli artisti. Il corpo Grand Concert offre una risposta fluida e un’atmosfera intima, completata dal suono caldo e ricco di sfumature del legno massello in palissandro indiano e abete Sitka. La catenatura V-Class, che inizialmente abbiamo lanciato all’interno della collezione Builder’s Edition, rappresenta un motore musicale finemente sintonizzato per queste chitarre. Esperti come Art Thompson continuano a esporre i vantaggi musicali del nostro schema di rinforzo interno:

“[The Builder’s Edition 912ce] suona perfettamente in sintonia in tutte le posizioni e regala un Sustain meraviglioso”, afferma. “Fa tutto parte dei vantaggi apportati dal V-Class Bracing, incluso un suono eccezionalmente ben bilanciato e un Sustain abbondante. Se suoni un accordo ti renderai conto di quanto sia uniforme e coerente in tutte le frequenze. Le frequenze non saltano fuori o rivelano picchi, anche quando suoni pesante. Piuttosto, si fondono in toni vivaci, corposi e che respirano in risposta alle dinamiche di suono.”

Altre recensioni della 912ce hanno menzionato la sua sensazione di suono veloce e la robusta risposta tonale, come Teja Gerken di Peghead Nation:

“Non solo è stato facile da suonare, ma mi ha anche facilitato l’approccio e le tecniche veloci tipiche della chitarra elettrica”, afferma. “Il tono della chitarra era radicato nella classica voce delle Grand Concert in palissandro di Taylor: un suono equilibrato, ricco e più ampio di quanto ci si possa aspettare dato il piccolo corpo della chitarra. La Builder’s Edition 912ce è uno strumento adorabile per il fingerstyle e, con la sua straordinaria chiarezza su tutta la gamma, rappresenta una scelta eccellente anche per l’accompagnamento e le parti soliste, specialmente in un Set amplificato.”

Jam Session con le Builder’s Editio
I chitarristi nominati ai Grammy Gil Parris 816ce (Builder’s Edition 912ce) e Bernie Williams (Builder’s Edition 816ce) si uniscono a una cover del classico “Summertime”.

Builder’s Edition 816ce

Questo ci porta alla novita’ più radicale nella nostra gamma Builder’s Edition: la Builder’s Edition 816ce, una Grand Symphony elettrificata con un nuovo Soundport alloggiato nella spalla mancante. Revisionando questa 816ce per Guitar.com, Michael Watts approfondisce la storia e la funzione di una seconda apertura sonora nelle chitarre acustiche in generale prima di condividere i suoi pensieri su come questa caratteristica si applichi a questo particolare modello Taylor:

“Lo strumento prende vita, con una voce immediatamente aperta e bella, che ci dà la sensazione di essere circondati dal suono”, dice Watts. “Optare per l’accordatura DADGAD e scegliere un pettro Medium in celluloide eleva la 816ce ad un ulteriore livello, dando agli acuti un luccichio setoso presente su tutta la tastiera, e rinvigorendo i bassi e i medio-bassi.”

Con l’intera collezione Builder’s Edition ora disponibile nei negozi di tutto il mondo, siamo ansiosi di vedere come nei prossimi mesi i chitarristi Taylor illumineranno le proprie vie musicali attraverso queste chitarre. 

Sessioni Acustiche Taylor

C’è qualcosa di meravigliosamente puro in un singolo musicista con una sola chitarra acustica e un microfono. Con le Taylor Acoustic Sessions cerchiamo di catturare la magia di un’esibizione acustica intima, avvicinandoci personalmente ad entusiasmanti artisti emergenti ed artisti acclamati. La nostra famiglia di artisti si estende in tutto il mondo e attraverso tutti i generi, e siamo entusiasti di portare per la prima volta questi intimi ritratti musicali su Wood&Steel.

In questa puntata presentiamo tre sessioni live che abbiamo girato al Winter NAMM Show 2020.

Mimi Fox sa cos’è l’amore

La maga del jazz Mimi Fox ha sfornato magie dalle sue chitarre Taylor per anni. Ama particolarmente la sua Builder’s Edition K14ce in koa/abete torrefatto. (“È calda ma non troppo, squillante, ma non troppo luminosa; colpisce proprio in quel punto dolce”, dice.) Mette la chitarra alla prova con questa interpretazione di “You Don’t Know What Love Is” dalla sua ultimo produzione, completamente acustica, This Bird Still Flies, che mette in mostra il suono vibrante e contemporaneo della chitarra nel suo caratteristico stile virtuosistico.

La Luminosa Sae Banjoya 

La cantautrice Sae Banjoya ha viaggiato dal Giappone alla California per suonare al NAMM e porta la sua voce appassionata a questa esibizione scintillante di “Koko Ni Aru Hikari”. In questa sessione, Sae suona una Builder’s Edition 324ce, la nostra nuova Grand Auditorium realizzata con Urban Ash proveniente da fonti responsabili.

Shane Hall ci mostra la strada

Con il suo audace stile acustico e la sua voce corposa e piena di sentimento, Shane Hall sta lasciando il segno come cantautore e musicista blues. Qui suona la sua canzone “Lighthouse” con una Builder’s Edition 324ce.

Il Factory Podcast di Taylor va a Nashville

Qual è la chitarra preferita di Bob Taylor? In che modo Taylor si procura i suoi legni? Com’è gestire un’azienda cosi’ importante in una delle città più musicali del mondo?

Il Factory Podcast di Taylor risponde a queste domande e molte altre, con interviste a esperti della fabbrica, artisti, ingegneri del suono, produttori, promotori e molto altro. Con i nostri Cameron Walt e Jay Parkin ospitiamo le menti più brillanti di tutto il settore musicale per argometazioni vivaci e discorsi su chitarra in vecchio stile. Condivideremo dimostrazioni di chitarra ed esibizioni di artisti, insieme a conversazioni coinvolgenti con le voci più importanti di Taylor Guitars.

Per contribuire a dare il via a questa edizione digitale di Wood & Steel, siamo entusiasti di offrirti il ​​nostro primo podcast video in assoluto, e ancora meglio, una tripla puntata registrata a Nashville nel periodo degli American Awards dell’anno scorso. Qui Cameron e Jay esplorano tre diversi aspetti dell’artigianato musicale: il songwriting, con il compositore Marty Dodson; la produzione, con il blasonato produttore David Huff; e lo studio engineering, con il team dei famosi Southern Ground Studios. Rilassati, goditi la discussione e iscriviti al nostro From the Factory Podcast su Apple Podcast, Spotify, Stitcher o Google Play.

Marty Dodson

Air Date: May 13, 2020
Guarda il video

Marty Dodson, cantautore e fondatore del collettivo musicale SongTown, non è estraneo al mondo di Taylor, da anni infatti fa parte della nostra famiglia di artisti. Per questo episodio, Marty condivide storie sulla sua carriera di cantautore, compreso il tempo in cui ha attaccato un chiodo nel muro di casa per riservare un posto per il disco d’oro che era determinato a guadagnare. Marty rivela anche approfondimenti sul processo di songwriting e sugli ingredienti che compongono una buona canzone.

David Huff

Air Date: May 22, 2020
Guarda il video

Il produttore e batterista di Nashville David Huff si siede con Cameron e Jay per parlare dell’influenza di suo padre sulla sua musica e sulla vita, e condividere storie della sua carriera come produttore in una delle roccaforti della musica americana.

Southern Ground Nashville

Air Date: May 22, 2020
Guarda il video

Southern Ground è un famoso studio di registrazione a Nashville, Tennessee, e vanta un impressionante catalogo di lavori, inclusi album di Dwight Yoakam, Kacey Musgraves, Zac Brown, Foo Fighters, Neil Young e molti altri artisti di livello mondiale. Cameron e Jay parlano con il team dello studio della loro attrezzatura, del loro approccio alla registrazione e della storia del loro venerabile studio.

Ascolta tutti i podcast

Altre notizie sull’artista

I McFly salutano gli Eroi

Tutto il mondo della musica, con artisti di tutti i generi, si e’ impegnato per condividere il proprio sostegno e gratitudine per gli sforzi dei lavoratori in prima linea, dei primi soccorritori e degli operatori sanitari impegnati a combattere la pandemia di coronavirus. A far parte del coro è stata la band pop-punk britannica McFly che ha messo insieme un’esibizione ispiratrice della loro canzone “All About You” attraverso le barriere della distanza e dell’isolamento in ciascuna delle rispettive case. Tutti i proventi della canzone per il resto dell’anno andranno al Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito, che si batte per preseravre la salute di una nazione che si sta riprendendo dal COVID-19. La band è solo la prima di un numero crescente di artisti che usano le loro voci per diffondere positività e creatività durante un periodo senza precedenti e stressante per tutti, con cantautori e band che usano una serie di attrezzature digitali per portare musica ai fan dalle loro case.

Per questa registrazione i McFly hanno radunato (virtualmente) la band estesa – compresi i membri della famiglia e persino gli animali domestici – insieme a un paio di fidate GS Mini. Con un editing video intelligente e un messaggio incoraggiante a sostegno delle persone che mettono a rischio la propria vita per proteggere la nostra salute, la performance di McFly ci rende orgogliosi di averli nella famiglia di artisti Taylor.

Brian Collins – Shine a Little Love 

Aggiungendo alla lista di artisti che fanno del loro meglio per diffondere messaggi di sostegno e solidarietà durante questi periodi, il chitarrista e cantautore di Country-Soul Brian Collins ha guidato un gruppo di oltre 60 musicisti, cantanti e altri artisti in una nuova versione della sua canzone “Shine a Little Love”. Composto da pezzi girati negli scantinati, nei salotti e nelle cucine in tutti gli Stati Uniti, la melodia di Brian ci chiede di donarci l’un l’altro tutta la positività che possiamo mentre pratichiamo il distanziamento sociale.

[Brian Collinsphoto credit: Annette McNamara]